Seguici su Facebook
Formazione personale
Installazione Sistemi di Sicurezza Vigilanza Sardegna Formazione Personale Vigilanza Sardegna Raggio D'azione

Formazione personale

La direzione provvede alla programmazione delle attività per la formazione e l’addestramento del personale della società. Le attività formative sono rivolte sia al personale di nuova assunzione che a quello destinato a nuovi incarichi e/o responsabile di attività regolate da nuove procedure o modalità operative.

Il personale addetto a funzioni ed attività “procedurizzate” è adeguatamente istruito sul significato, sui contenuti e sull’applicazione delle procedure o istruzioni operative correlate. Inoltre è svolto specifico addestramento ai lavoratori in occasione del cambio di incarico o in occasione dell’introduzione di nuove apparecchiature o nuovi processi produttivi. Infine i responsabili di funzione prestano particolare attenzione per promuovere, da parte dei lavoratori, suggerimenti ed osservazioni relative alla sicurezza dei luoghi di lavoro, all’ergonomia del posto di lavoro, alla sicurezza delle macchine e degli impianti secondo quanto riportato nelle procedure applicabili.

L’azienda inizialmente forma il proprio personale mediante un addestramento di base e successivamente personalizza i corsi a seconda delle mansioni che lo stesso personale deve svolgere

Addestramento di base

Innanzitutto è bene specificare che in fase di adeguamento agli standard ISO 9001 tutto il personale, quindi anche la fascia di lavoratori più anziani, ovvero tutti coloro assunti prima della data di rilascio del certificato di qualità, hanno partecipato al corso di addestramento di base. Questo ha permesso di “unificare” il livello di formazione di ogni singolo lavoratore. Oggi, l'addestramento di base riguarda i nuovi assunti, che ancor prima di prestare servizio vengono prontamente istruiti.

Nell’addestramento base, in linea generale si affrontano i seguenti argomenti:
  La politica aziendale;
  L'efficacia e l'efficienza;
  La tipologia di servizi da noi erogati;
  Il comportamento sociale e l'approccio col cliente;
  Il rapporto con le Istituzioni;
  Il modo di operare in una azienda Certificata.

Successivamente all’addestramento base ogni lavoratore partecipa ad uno o più corsi tanto teorici quanto pratici che trattano argomenti specifici per il ruolo che poi dovrà essere ricoperto, quindi:
  Addestramento per la qualifica e il mantenimento del titolo di GPG;
  Addestramento per il personale adibito al ruolo di Operatore della Centrale;
  Addestramento per l’erogazione del servizio di Portierato e Cortesia-Accoglienza;
  Addestramento per il personale Tecnico adibito all’installazione, assistenza e manutenzione dei sistemi di sicurezza;
  Addestramento per il personale commerciale.
  Addestramento per la qualifica e il mantenimento del titolo di GPG

Nell’addestramento teorico in aula sono trattate le seguenti materie:
  Cenni di Diritto Penale (Definizioni, Fonti, Il Reato, legittima difesa, ecc).
  La licenza di Pubblica sicurezza, T.U.L.P.S.;
  Il ruolo della Guardia Particolare Giurata;
  Le modalità di svolgimento del servizio (aspetti generali);
  Le armi
  Istruzioni ed ordini di servizio emessi dalla Direzione per ogni utente
  Il linguaggio del corpo e dei gesti;
  Tecniche di osservazione.

Per quanto concerne la formazione pratica, ovvero l’erogazione del servizio presso un determinato cliente, è nostro solito procedere con l’affiancamento a personale esperto, almeno fino a quando le modalità operative sono state recepite in maniera soddisfacente.

La gestione del mantenimento dei requisiti professionali della GPG viene gestita direttamente dalla Direzione Tecnica che pianifica la formazione obbligatoria secondo frequenze prestabilite.

Annualmente sono previste tre prove di tiro presso un poligono nazionale di tiro a segno del C.O.N.I. al termine delle quali viene rilasciato un attestato di frequenza. Il superamento della terza prova consente il rinnovo della “foglina” attraverso la quale ad ogni GPG viene rinnovato il “decreto” ovvero l’abilitazione da parte del Prefetto all’uso delle armi. Qualora non venga superata una prova, la GPG dovrà ripeterla fino al superamento con esito positivo di tutte le tre prove. La scadenza del porto d’armi è di 6 anni. Tutte le scadenze relative alla documentazione abilitante la GPG, comprese le visite mediche e la gestione delle prove di tiro, vengono tenute sotto controllo attraverso il sistematico aggiornamento di appositi registri.

Addestramento per il personale adibito al ruolo di Operatore della Centrale

La Centrale Operativa è un centro di coordinamento di tutto il personale, dotato di dispositivi di ricezione, gestione, documentazione dei collegamenti di teleallarme e telesorveglianza. Il livello di preparazione richiesto al personale che vi presta servizio è notevole. Al fine di poter svolgere il ruolo di Operatore, ogni dipendente viene dapprima istruito mediante corsi specifici ad alto contenuto formativo e poi sottoposto ad un esame teorico pratico per verificare l’idoneità a ricoprire il ruolo.
Ogni dipendente che la Direzione ritiene, in via preliminare, idoneo per svolgere il ruolo di Operatore della Centrale, deve aver maturato almeno due anni di servizio ed aver partecipato a tutti i corsi cui è sottoposto il resto del personale: Addestramento per GPG, Trasporto Valori, Vigilanza Fissa ed Ispettiva, ecc

Con i suddetti requisiti, il dipendente partecipa al corso in questione nel quale sono affrontate le seguenti materie e argomenti:

  • Cenni di informatica;
  • Test di memoria visiva;
  • Stesura di verbali e rapporti di servizio;
  • Perfetta conoscenza dei sistemi operativi utilizzati per l’espletamento del servizio;
  • Gestione della Sala Operativa in situazioni di emergenza;
  • Gestione e controllo di situazioni d’emergenza in cui possono trovarsi tanto i siti dell’utenza quanto le GPG dislocate nel territorio.
  • Svariati argomenti legati all’efficiente ed efficace svolgimento del servizio.

Addestramento per l’erogazione del servizio di Portierato, Cortesia - Accoglienza

Per questa categoria di dipendenti è prevista una formazione simile a quella delle Guardie Particolari Giurate, sebbene ovviamente durante i corsi non sono trattate materie inerenti l’uso delle armi, addestramento presso i poligoni di tiro e leggi del T.U.L.P.S. Ogni portiere che viene assunto o nei casi in cui cambi luogo di lavoro viene debitamente formato riguardo le istruzioni operative e le modalità di servizio definite dall’utente.

Addestramento per il personale Tecnico adibito all’installazione, assistenza e manutenzione dei sistemi di sicurezza;

La formazione del personale Tecnico è assicurata mediante la partecipazione a:

  • corsi di aggiornamento periodici organizzati dai vari fornitori;
  • riunioni aziendali interne inerenti politica e qualità della Cooperativa;
  • corsi inerenti materie tecniche realizzati da enti, ditte o istituti esterni.

Addestramento per le GPG e i Portieri: Istruzioni Operative di Servizio in base a quanto definito e richiesto dal Committente

Relativamente alla tipologia di servizio erogata ed in base a quanto definito nella documentazione di Gara d’appalto, Capitolati, contratti o comunque richieste del cliente, il Responsabile del sistema Qualità redige un documento nel quale sono descritte in maniera dettagliata le modalità operative per l’esecuzione del servizio. Tali istruzioni sono poi illustrate in aula a tutto il personale addetto. Al termine della lezione il personale risulta pronto per iniziare il lavoro, ovvero adeguatamente formato per soddisfare in modo soddisfacente le aspettative dell’utente e della Direzione stessa.

Pianificazione dei corsi di formazione, addestramento ed aggiornamento

Ogni anno il Responsabile Sistema Qualità, di concerto con le altre funzioni tecniche, pianifica l’addestramento, l’aggiornamento e la formazione del personale. La pianificazione comprende:
  l’analisi delle esigenze
  l’analisi dei programmi precedenti in collaborazione con i vari responsabili di funzione
  gli obiettivi della formazione
  i programmi formativi
  i metodi di formazione decisi e, dove possibile, i metodi di verifica della formazione.

Quando se ne ravvisi l’esigenza il piano viene controllato ed eventualmente sono apportate delle modifiche sempre secondo le suddette regole.

Attuazione:

L’attività di formazione viene compiuta nel rispetto del programma definito , ogni corso erogato viene sottoposto ad una valutazione anche tramite idonei indicatori di performances per verificare la rispondenza dei risultati alle aspettative.
Tutto il personale soggetto ad addestramento deve dare dimostrazione continua, attraverso i comportamenti sul lavoro di mantenere e migliorare le conoscenze e i comportamenti acquisiti.

Programma di formazione

1. CORSO PERIODICO: Con frequenza periodica il Responsabile del sistema Qualità Organizza riunioni e corsi al fine di verificare il livello di preparazione di tutto il personale ed istruirlo in merito ad argomenti attinenti le loro mansioni, quali:
  Nuove Leggi, norme o regolamenti;
  Migliorie nell’erogazione del servizio;
  Innovazioni tecnologiche;
  Certificazioni di qualità;
  Linguaggio del corpo e dei gesti;
  Tecniche di osservazione.

2. CORSI DI FORMAZIONE in accordo con ASCOM-CONFCOMMERCIO DI NUORO pianificati per il 2011:
a) Elementi di Diritto e Normativa di settore (24 ore);
b) TrasportoValori.Custodia e trasferimento di oggetti di valore(30ore);
c) Addetto Antincendio – Attività Rischio Medio (8 ore);